Madre uccide figlio di 17 mesi: “Era un ostacolo alla mia relazione”

Heather Reynolds, 41enne del New Jersey, madre di un bambino di 17 mesi, ha soffocato suo figlio. L'accusa sostiene che ritenesse fosse un ostacolo alla sua relazione.

Heather Reynolds, 41enne del New Jersey, madre di un bambino di appena 17 mesi, ha soffocato suo figlio. La donna, che ha un passato da tossicodipendente, è in carcere e rischia di rimanerci per sempre. Sarebbe stata lei stessa a chiamare la polizia. Quando gli agenti sono arrivati a casa, piangeva e teneva il bambino in braccio.

Madre uccide figlio di 17 mesi

Inutile la corsa in ospedale, per il bambino non c’era più nulla da fare. Gli esami hanno stabilito senza ombra di dubbio che la morte è avvenuta per asfissia. Tutti i sospetti ricadano sulla donna, dato che era da sola in casa al momento della morte del bambino. Suo marito, infatti, si trovava fuori per lavoro.

Difficile stabilire il motivo di tale folle e insensato gesto. La donna potrebbe avere agito sotto gli effetti di alcol e droga, e forse, come sostiene l’accusa, ha ucciso il figlio perché lo “riteneva un ostacolo alla sua relazione”. Il giudice ha definito il delitto brutale. Bisognerà aspettare ancora pochi giorni, poi arriverà la sentenza. La 41enne potrebbe venire condannata all’ergastolo.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.