Pittore ucciso a Roma, fermato un 18enne

Per l'omicidio di Umberto Ranieri, il pittore ucciso a Roma, è stato fermato un ragazzo di 18 anni. L'attività investigativa ha portato al fermo.

Pittore ucciso a Roma
Pittore ucciso a Roma

Un giovane, originario della Tunisia, con cittadinanza italiana acquisita da poco tempo, è stato fermato dai Carabinieri. È indiziato di aver ucciso il pittore Umberto Ranieri a Roma. L’artista era stato aggredito a Largo Preneste lo scorso mese di marzo. L’uomo, in arte Nniet Brovdi, era deceduto in seguito al ricovero in ospedale causato da un pugno al volto e dalla conseguente colpo subito alla testa.

Pittore ucciso a Roma

Il 18enne è stato trasferito, dopo le formalità di rito, presso il carcere di Regina Coeli, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto. Secondo i Carabinieri, l’aggressione sarebbe avvenuta al termine di una lite degenerata a causa di un invito, a un gruppo di giovani, nel non sporcare con una bustina di semi di girasole. L’attività investigativa si è svolta mediante alcuni indizi emersi dalle testimonianze dei presenti e dalle immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.