Immigrazione, Salvini vuole costruire “barriere fisiche” sul confine sloveno

Immigrazione, Matteo Salvini, dopo il nuovo caso Sea Watch ha dichiarato di voler costruire delle "barriere fisiche", una sorta di muro, sul confine sloveno.

Immigrazione, la nave Sea Watch ha forzato il posto di blocco e si è diretta verso Lampedusa. Questo ha portato una miriade di reazioni politiche. La prima è stata la Meloni, la quale ha dichiarato di voler affondare la nave. Poi l’attesa conferenza stampa di Matteo Salvini, che ha confermato l’assoluto divieto di sbarco per la nave delle Ong. Ma Salvini non ha parlato solo della Sea Watch, ha anche parlato dell’immigrazione sul confine sloveno.

Immigrazione, Salvini: “Barrire sul confine sloveno”

Salvini, in merito all’immigrazione, ha lanciato il carico da novanta, riprendendo un’idea di trumpiana memoria. Sul confine con la Slovenia, altra strada di entrata per immigrati, ha detto che, qualora siano inefficaci le altre strade, potrebbe pensare anche a delle “barrire fisiche” sul confine. Un muro, in pratica.

CONFERENZA STAMPA DI MATTEO SALVINI AL VIMINALE – 26.06.2019

In diretta dal Viminale dopo i Comitati Nazionali per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica di Calabria e Puglia.State con me.

Pubblicato da Matteo Salvini su Mercoledì 26 giugno 2019

C’è di più. Salvini ha anche minacciato l’Europa, affermando che se l’Italia continua a essere lasciata da sola, gli immigrati che arrivano nel nostro Paese non verranno più identificati. In questo modo, dice Salvini, sarà molto più facile per loro lasciare l’Italia per altri Paesi europei.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.