‘Ndrangheta in Emilia Romagna: arrestato il Presidente del Consiglio comunale di Piacenza

Arrestati gli appartenenti della 'ndrangheta attivi in Emilia Romagna. La famiglia dei Grande Aracri è stata colpita da diversi provvedimenti.

'Ndrangheta Emilia Romagna, Giuseppe Caruso
'Ndrangheta Emilia Romagna, Giuseppe Caruso

La Polizia sta dando seguito a una operazione che colpisce la ‘ndrangheta attiva in Emilia Romagna. Colpito il sodalizio della famiglia dei Grande Aracri di Cutro (provincia di Crotone). Tra i destinatari dei provvedimenti emerge Giuseppe Caruso: egli è l’attuale Presidente del Consiglio Comunale di Piacenza. Secondo le indagini vi sarebbe elementi che lo condurrebbero vicino agli ambienti mafiosi. Fermati anche Salvatore Grande Aracri, Francesco Grande Aracri e Paolo Grande Aracri. Il clan è attivo nelle province di Parma, Piacenza e Reggio Emilia.

‘Ndrangheta, arresti in Emilia Romagna

Disposto il sequestro di alcuni beni su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Bologna. Bloccati conti correnti, beni mobili e immobili oltre ad alcune società. Effettuate un centinaio di perquisizioni. Le accuse sono di associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsione, trasferimento fraudolento di valori, danneggiamento e anche truffa aggravata dalle finalità mafiose. L’operazione, indicata con il nome “Grimilde”, ha visto la collaborazione di centinaia di personale oltre al supporto delle unità cinofile della Polizia di Stato.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.