Arietta Mata uccisa a Modena: 18 mesi in obitorio perché la famiglia non può pagare il funerale

Arietta Mata è stata uccisa a Modena nel gennaio 2018, e da allora giace in obitorio perché la famiglia non ha i soldi per il funerale

Arietta Mata uccisa a Modena, da 18 mesi in obitorio
Arietta Mata uccisa a Modena, da 18 mesi in obitorio

Arietta Mata aveva 24 anni quando è stata uccisa in provincia di Modena, nel gennaio 2018. Di origine ungherese, la giovane prostituta era stata strangolata a Gaggio di Castelfranco da Pasquale Concas, che ora si trova in carcere. All’epoca dei fatti, il 50enne sardo era già stato condannato per l’omicidio di un’altra donna e indagato per quello di un’avvocatessa modenese.

Arietta Mata uccisa a Modena, in obitorio dopo 18 mesi

Quel gennaio 2018 il corpo di Arietta è stato portato in obitorio per l’autopsia, ma lì è rimasto. Da 18 mesi infatti, il corpo della ragazza uccisa a Modena giace nell’obitorio, perché la sua famiglia, che vive in un villaggio urale ungherese, non ha i soldi per far rientrare in patria la salma. Lo ha dichiarato la famiglia stessa, dopo essere stata contatta dal consolato, come racconta Il Resto del Carlino.

La colletta per il funerale

Così, per dare degna sepoltura ad Arietta Mata, il presidio di Libera di Castelfranco Emilia ha organizzato una colletta insieme all’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII. Al funerale della giovane quindi, provvederà il comune di Castelfranco, grazie al contributo della colletta.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.