Rom incinte migrano da Roma a Milano: “Lì è più facile evitare l’arresto”

La Polfer lancia un allarme che riguarda la "migrazione" di donne rom incinte o con figli piccoli da Roma a Milano perché qui è più facile evitare l'arresto

Rom incinte migrano da Roma a Milano
Rom incinte migrano da Roma a Milano

Si trasferiscono da Roma a Milano, in gruppi di 10 o 15, perché qui per le donne rom incinte o con figli piccoli che compiono furti è più facile evitare l’arresto. L’allarme è stato lanciato dalla Polfer, che ha rilevato come il fenomeno cominci a ripetersi frequentemente.

L’ultimo episodio

L’ultimo episodio, in ordine di tempo, il 22 giugno, quando per poco non si è sfiorata la tragedia alla stazione centrale di Milano. Qui, alle 12.20, da un Frecciarossa fermo sui binari sono scese in fretta alcune donne che avevano appena compiuto un furto ai danni di un viaggiatore. Poi avevano cercato di far perdere le loro tracce correndo attraverso i binari. Proprio mentre stava sopraggiungendo un treno Italo, che grazie alla prontezza di riflessi del macchinista ha frenato bruscamente, evitando di investirle. E’ intervenuta a quel punto la polizia, che ha fermato le donne. Due sono state fermate per furto, le altre tre per interruzione di pubblico servizio, a causa dell’attraversamento dei binari. Ora sono in corso le indagini per riuscire ad identificare tutte le donne che erano a bordo del treno.

E solo pochi giorni fa, aveva fatto discutere una dichiarazione di Matteo Salvini, che su Facebook aveva scritto un post in cui chiedeva che una donna rom, rilasciata dopo il fermo per furto e rilasciata perché incinta, fosse “messa in condizioni di non avere più figli”.

Donne rom incinte, le migrazioni da Roma a Milano

C’è un motivo per cui sempre più donne rom incinte o con figli piccoli si spostano verso Milano. Qui infatti la Procura ha emanato una circolare che vieta la formalizzazione dell’arresto per le donne incinte o con figli in tenera età. Per questo, si sono verificati casi in cui donne che avrebbero a carico pene tra gli 8 e i 10 anni di reclusione per diversi reati sono state rilasciate per questo provvedimento, ispirato alla tutela dei minori. Per gli inquirenti, quindi, è logico che Milano sia meta preferibile per compiere furti e reati di microcriminalità.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.