Migranti, nuova segnalazione di Alarm Phone: salvate 37 persone

Sono stati salvati 37 migranti in difficoltà al largo di Malta grazie ad una segnalazione lanciata da Alarm Phone nella notte

Migranti
Migranti

Arriva una nuova segnalazione di Alarm Phone per una barca con a bordo 37 migranti, che si troverebbero in difficoltà in zona SAR maltese. L’allerta è giunta nella notte su Twitter: “Circa due ore fa siamo stati chiamati da una barca in pericolo nella zona SAR maltese. La barca era partita dalla Libia più di 23 ore fa e trasportava circa 40 persone. Abbiamo avvisato le autorità maltesi poco dopo, alle 22.33. Rimaniamo in contatto diretto con la barca”.

Poco dopo l’1 di notte, un altro tweet di Alarm Phone, secondo cui “All’1:07 Malta ci ha inviato un’email di conferma che invierà una risorsa per salvare le persone in difficoltà. La barca è ancora in movimento, ma la gente è stanca ed esausta. Chiedono ripetutamente aiuto e quando arriverà qualcuno a salvarli”.

Il secondo allarme nella notte

E ancora: “Dov’è il salvataggio? Barca ancora in mare e persone in preda al panico. Dicono che alcuni sono vicini alla morte – hanno bisogno di cure mediche immediate! La situazione è urgente ma Malta non ci sta informando sulle procedure #SAR. Sono stati informati di questo disagio nella zona della SAR maltese oltre 6 ore fa!”.

Il salvataggio dei migranti

Intorno alle 8.30 della mattina, l’ultimo messaggio, che annuncia il salvataggio da parte delle autorità maltesi. “Alle 8.33 le autorità #Maltesi ci hanno confermato il #salvataggio della barca! 37 persone sono state salvate e saranno portate a Malta. Speriamo che non ci siano stati incidenti mortali. Dopo aver parlato con loro per tutta la notte, siamo sollevati dal fatto che siano stati finalmente trovati. Benvenuti in #Europa!”, twitta Alarm Phone.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.