Ergastolo ostativo, per Strasburgo “è tortura”

La Corte europea per i diritti umani ha decretato che l'ergastolo ostativo è una violazione dei diritti umani perché costituisce una tortura

Ergastolo ostativo
Ergastolo ostativo


Secondo la Corte Europea dei Diritti Umani l’ergastolo, nella forma procedurale applicata da un caso italiano, è equiparabile alla tortura perché il carcere a vita previsto dall’ordinamento giuridico tricolore non prevede il percorso riabilitativo annesso al famigerato “Fine pena mai”.

Ergastolo ostativo, il caso Viola

Messa così sembra che l’Europa in toga ci abbia additato come una sorta di repubblica delle banane del Vecchio Continente, in realtà la questione è più sottile. Il pronunciamento in questione prende spunto dal ricorso presentato da un caso specifico, il caso Viola. Marcello Viola è in galera da 28 anni, è al 41 bis dal 2000, è un condannato per mafia, non è un collaboratore e non ha diritto ai benefici secondo la giustizia italiana. A meno che non collabori, è fregato: permessi premio o riduzioni della pena non ne avrà. La sponda giurisprudenziale della CEDU parte proprio dal suo ricorso.

La sentenza della Corte europea

Secondo i giudici di Strasburgo infatti “la mancanza di collaborazione è equiparata ad una presunzione irrefutabile di pericolosità per la società”. Questo principio, per i giudici europei, è inammissibile. Se è vero infatti che “la collaborazione con la giustizia può offrire ai condannati all’ergastolo ostativo una strada per ottenere questi benefici” è anche vero che questa opzione è troppo selettiva, perché “non si può presumere che ogni collaborazione con la giustizia implichi un vero pentimento e sia accompagnata dalla decisione di tagliare ogni legame con le associazioni per delinquere”. Insomma, se ci sono segnali di buona condotta e comunque ad un condannato all’ergastolo si nega un permesso, allora si applica una forma di “tortura”, che è espressamente censurata e condnanata dall’articolo 3 della Convenzione sui Diritti Umani.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.