Stanco della compagna chiama la polizia: “Vi prego arrestatemi”

Un uomo, 25enne di Matera, agli arresti domiciliari per rapina, ha ritenuto meglio andare in galera che continuare a sopportare la propria compagna.

Carceri italiane
Carceri italiane

Sembra una barzelletta, ma è successo veramente a un 25enne di Matera. L’uomo, agli arresti domiciliari per rapina, ha ritenuto meglio andare in galera che continuare a sopportare la propria compagna. Stanco dei litigi in casa, infatti, ha chiamato il 113 chiedendo di essere riaccompagnato in cella. Al rifiuto di questi ultimi si è presentato prima in Questura e poi in carcere. La vicenda è stata riportata da Il Messaggero.

Una volta raggiunto il carcere, per non rischiare di essere “respinto” come era accaduto in Questura, il ragazzo ha preso a pugni qualche agente penitenziario. Adesso, dunque, potrà dormire sonni tranquilli, e potrà stare sereno, tranne durante l’orario di visita, quando rivedrà la sua compagna.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.