Guardia giurata spara al figlio 13enne della compagna: ferito

Una guardia giurata ha sparato al figlio 13enne della compagna, ferendolo al braccio. Si pensa che l'aggressioen sia avvenuta al culmine di una lite

guardia giurata spara a un 13enne
guardia giurata spara a un 13enne

Una guardia giurata ha sparato al figlio 13enne della compagna nella serrata del 9 giugno, a Milano. Il ragazzino è rimasto ferito al braccio dal colpo d’arma da fuoco esploso dalla pistola del convivente della madre, al culmine di una lite.

Secondo una prima ricostruzione, infatti, la guardia giurata, in preda all’alcol, avrebbe iniziato una discussione con la madre del ragazzino. Il 13enne dunque sarebbe intervenuto per difenderla dal nuovo compagno. E’ stato allora che l’uomo, Angelo Di Matteo, ha estratto la pistola e al culmine del litigio ha esploso il colpo che ha ferito il giovane al braccio.

Chiamati i soccorsi, il ragazzino è stato portato in ospedale, e non si troverebbe in pericolo di vita. Invece l’uomo, di 45 anni, che pare fosse ubriaca al momento dell’aggressione, è stata fermata.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.