Femminicidio a Cisterna di Latina, donna uccisa in casa: il marito confessa

Una donna di 33 anni è stata trovata senza all'interno di una villa. Il caso di femminicidio si è verificato a Cisterna di Latina: indagini in corso.

Agguato di camorra sui Monti Lattari
Agguato di camorra sui Monti Lattari

Caso di femminicidio a Cisterna di Latina. Una donna di 36 anni, Elisa Ciotti, è stata trovata senza vita all’interno di una villetta. La tragedia si è consumata in una zona residenziale del quartiere San Valentino. Sul luogo dell’accaduto sono giunti i sanitari del 118 e i Carabinieri. Aperte le indagini per comprendere cosa sia realmente accaduto.

Femminicidio a Cisterna di Latina

La donna che ha perso la vita è sposata e ha una figlia di undici anni. Non si conoscono, al momento, ulteriori dettagli sulla vicenda. Le indagini sono partite e non si escludono aggiornamenti nel corso delle prossime ore. Secondo alcune indiscrezioni, citate dalla versione romana del “Corriere della Sera”, sembrerebbe che la bambina abbia rinvenuto il corpo senza vita della madre. Il marito della donna è stato interrogato in commissariato e ha confessato il femminicidio. L’uomo, dopo diverse ore di interrogatorio, ha dichiarato di aver ucciso la donna.

La ricostruzione dell’accaduto

Secondo quanto riportato da “Il Messaggero” i due si stavano separando: la lite sarebbe stata udita anche dai vicini. Il delitto sarebbe avvenuto tra le 4 del mattino e le 8: al momento non si conosce l’ora esatta della morte. L’uomo avrebbe prima ucciso la moglie e poi sarebbe uscito, per recarsi al lavoro, lasciando la figlia in casa. La piccola, trovando la madre senza vita, ha chiamato un parente per chiedere il supporto medico.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.