La moglie di Luca Palamara e l’incarico nella Regione Lazio

La moglie di Luca Palamara ha avuto un incarico all'interno della Regione Lazio. Il Pm Palamara è attualmente indagato per corruzione.

Luca Palamara sospeso dal Csm
Luca Palamara sospeso dal Csm

Il caso del Pm Luca Palamara, indagato per corruzione, non accenna a placarsi. E anzi, si ingrossa grazie alla notizia, riportata da Il Fatto Quotidiano, del posto che la moglie di Palamara ha in Regione Lazio. Giovanna Remigi, moglie del Pm indagato, è stata infatti per quasi tre anni dirigente esterna della Regione Lazio, di cui era governatore, al momento della nomina, Luca Zingaretti.

Chi è Giovanna Remigi, moglie di Luca Palamara

Laureata in giurisprudenza, la moglie di Luca Palamara ha iniziato la sua carriera cone avvocato, con una particolare attenzione ad attività che riguardassero imprese e pubblica amministrazione, appalti e bandi di concorso, come si può vedere dal suo curriculum. La collaborazione con la Regione Lazio è iniziata nel 2006, con un posto di “Dirigente della Struttura complessa A. O. Acquisizione beni e Servizi” presso l’Agenzia di Sanità Pubblica della Regione Lazio, Laziosanità.

Ma nel 2013 Luca Zingaretti chiude alcune agenzie regionali, tra l’Agenzia di Sanità Pubblica. I dipendenti che perdono il posto vengono riassorbiti nella Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria. Qui rimane fino al 2015, quando partecipa ad un bando di concorso – che vince – e diventa dirigente dell’ufficio “Analisi del Contenzioso” dell’Area “Affari generali” nella Direzione regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria. Una nomina che le vale, secondo Il Fatto, 78.000 euro all’anno, e le viene rinnovata nel 2016. Nel 2017, infine, la moglie di Luca Palamara ottiene un contratto di tre anni all’Agenzia Italiana del Farmaco, posto che detiene tutto’ora.

Le parole del marito

Luca Palamara è stato intervistato da Il Fatto Quotidiano, e a loro ha dichiarato: “Mia moglie non ha mai avuto bisogno di me per gestire il suo lavoro”, visto che “ha una lunga carriera alle spalle, ha un curriculum di tutto rispetto nei più importanti studi amministrativi”. Inoltre, l’Ufficio Stampa della Regione ha precisato che “all’atto della chiusura dell’Asp, tutti i dipendenti sono stati trattati alla stessa maniera”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.