Nutella, produzione ferma in Francia: bloccata per sciopero lavoratori

La produzione di Nutella è ferma da 6 giorni nel più grande stabilimento francese, bloccata a causa di uno sciopero dei lavoratori.

Nutella, produzione ferma in Francia
Nutella, produzione ferma in Francia

La produzione di Nutella è ferma da 6 giorni nel più grande stabilimento francese, bloccata a causa di uno sciopero dei lavoratori. A far tremare i golosi di tutto il mondo sono i dipendenti dello stabilimento Ferrero di Villers-Ecalles. Sarebbe la seconda volta in pochi mesi che la produzione si ferma in Francia, anche se qualche mese fa si era fermata per problemi legati al controllo qualità.

Nutella, produzione ferma in Francia

La protesta nello stabilimento di Villers-Ecalles ha coinvolto centinaia di lavoratori, i quali chiedono un aumento di stipendio. “Centosessanta lavoratori sono in sciopero dalla notte tra lunedì e martedì scorso – comunica Fabrice Canchel, rappresentate sindacale di Force ouvrière -. Da quel momento nessun camion può entrare o uscire. E le materie prime cominciano a scarseggiare”.

Il sindacalista puoi prosegue: “La produzione di Kinder Bueno è ferma da martedì. Delle quattro linee  dedicate alla Nutella solo una funziona al 20% della sua capacità. Nel quadro delle trattative obbligatorie annuali chiediamo un aumento generale annuale degli stipendi del 4,5%“. Fabrice Canchel ha anche annunciato “il peggioramento delle condizioni di lavoro” dei dipendenti.

Produzione bloccata e sospesa

La Ferrero intanto si difende. Nel pomeriggio di lunedì 3 giugno ha diffuso una nota stampa per commentare quello che sta accadendo al di là della Alpi. “Da martedì mattina alcuni rappresentanti del sindacato FO hanno bloccato l’accesso allo stabilimento Ferrero, bloccando di fatto la produzione. L’obiettivo della direzione è proteggere i lavoratori non scioperanti, che sono la maggioranza e desiderano continuare a garantire il loro lavoro in buone condizioni”.

Il comunicato poi continua con l’azienda italiana che riferisce di essere pronta a usare il pugno di ferro al fine di riprendere subito la produzione, adesso sospesa. “La Ferrero è stata costretta a notificare agli scioperanti, che illegalmente bloccano l’accesso al sito produttivo, l’istituzione, per ordine giudiziario, di sanzioni fino a quando l’accesso all’impianto sarà bloccato. Queste sanzioni sono entrate in vigore alle 6 di mattina di lunedì 3 giugno, dopo la notifica agli scioperanti, che non hanno ancora consentito l’accesso alla fabbrica”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.