Incidente MSC Venezia: nave da crociera si scontra con battello turistico

Una nave da crociera Msc ha urtato una barca turistica a Venezia, provocando il ferimento di 5 persone. Sul posto i Vigili del fuoco

Una nave da crociera Msc ha urtato una barca turistica a Venezia, verso le 8.30 del 2 giugno.

Incidente MSC Venezia : cosa è successo

Pare che la nave abbia perso il controllo, e sia andata abbia urtato l’imbarcazione e turistica che era ormeggiata. Poi, ha sbattuto contro la banchina del Molo San Basilio, nel canale della Giudecca che si trova a poca distanza dal Porto di Venezia.

Nave da crociera si scontra con battello turistico: 5 feriti

Secondo i primi rilevamenti dei Vigili del Fuoco nell’incidente sarebbero rimaste ferite cinque persone. Una sarebbe un passeggero della nave da crociera, quattro invece pare fossero a bordo della barca turistica.

Sul posto stanno lavorando i Vigili del Fuoco, che hanno messo a disposizione tutte le squadre disponibili e i sommozzatori, per verificare quello che è accaduto. Il sindaco nel frattempo ha fatto annullare la regata della Sensa, festa dello sposalizio con il mare, proprio per consentire i soccorsi.

Parla il sindaco di Venezia

Proprio il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro ha commentato l’accaduto. “Ci sono quattro contusi ed è andata bene, poteva andare peggio. Stiamo aspettando notizie sui contusi, le persone vengono prima di tutto. Grazie a tutte le persone che si stanno prodigando“, ha detto. Poi è tornato sul problema delle grandi navi all’interno della laguna di Venezia. “Lo diciamo da otto anni, quella di oggi è l’ennesima dimostrazione che non è più pensabile che il Canale della Giudecca venga attraversato dalle grandi navi“, ha sottolineato. Rivolge poi una richiesta al Ministro dei trasporti Danilo Toninelli. “Chiediamo l’apertura del Vittorio Emanuele. Le grandi navi non devono più passare da San Marco”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.