Ragazza muore di tumore, fidanzato si uccide: “Ti raggiungo amore”

Un ragazzo si è ucciso, buttandosi dal Policlinico Gemelli, perché non ha retto alla morte della sua fidanzata storica, deceduta per colpa di un tumore.

Ragazzo si uccide dopo la morte della fidanzata
Ragazzo si uccide dopo la morte della fidanzata

Un ragazzo, appena 30enne, si è ucciso, buttandosi dal Policlinico Gemelli, perché non ha retto alla morte della sua fidanzata storica, deceduta per colpa di un tumore. Il 30enne ha scavalcato una barriera e ha raggiunto una scala anticendio. Dopo si è subito gettato nel vuoto. Secondo alcuni testimoni, avrebbe anche urlato “ti raggiungo amore“.

“Ti raggiungo amore”

La tragedia è andata in scena giovedì 23 maggio. Il giovane si è ucciso buttandosi da 15 metri. Inutili i soccorsi. Il 30enne è morto alla stessa ora un mese esatto dopo la morte della fidanzata. La donna, della stessa età, era stata colpita da un tumore fulminante che non le aveva dato scampo. I due stavano insieme da quando avevano appena 13 anni.

Inquietanti e premonitori i messaggi che il ragazzo ha postato su Facebook. In pratica si è esibito in un conto alla rovescia: “Quattro giorni a giovedì; tre giorni a giovedì; due giorni a giovedì”.

Infine, giovedì alle 18.30, a un mese esatto di distanza dalla morte della sua fidanzata, il giovane ha deciso di raggiungerla.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.