Bimbo morto a Novara, arrestati la madre e il compagno

Sono stati arrestati con l'accusa di omicidio volontario pluriaggravato. La decisione arriva dopo i risultati dell'autopsia sul corpo del bimbo morto a Novara.

Femminicidio a Milano, fermato il marito
Femminicidio a Milano, fermato il marito (foto di repertorio)

Il piccolo Leonardo, morto all’ospedale di Novara, è stato picchiato: a sostenerlo è stata la Procura di Novara. La decisione, di conseguenza, ha comportato il fermo della madre, Gaia Russo (22 anni), e del compagno di 23 anni, Nicolas Musi. L’accusa è quella di omicidio volontario pluriaggravato.

Bimbo morto a Novara, le gravi accuse

Il giovane è stata introdotto, dopo le formalità di rito, presso il carcere di Novara. La ragazza, invece, è in stato interessante e quindi si trova ai domiciliari. La decisione è giunta nella notte dopo aver iscritto, entrambi, nel registro degli indagati. La versione data dai due non ha convinto gli inquirenti. Dopo l’autopsia, infatti, è scattato il fermo.

Secondo quanto riportato dall’AdnKronos, il bambino risulta pieno di «ecchimosi e lesioni su tutto il corpo, anche ai genitali, oltre a una frattura al bacino». Gli esami sul corpicino del piccolo hanno stabilito l’incompatibilità dell’ipotesi di un incidente domestico. Le lesioni, in aggiunta, risalirebbero alla mattina stessa del decesso. I due sono stati sottoposti ai test tossicologici. Il ragazzo aveva di recente assunto cocaina e cannabinoidi mentre la ragazza non aveva fatto uso di alcun tipo di sostanza stupefacente.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.