Violentava la figliastra, ex infermiere a processo

Ragazzina, venne violentata sotto le coperte dal secondo compagno della madre e ha deciso, oggi che è una donna adulta, di essere parte civile nel processo.

Donna picchiata e costretta a mendicare dal compagno
Donna picchiata e costretta a mendicare dal compagno

Ragazzina, venne violentata sotto le coperte dal secondo compagno della madre e ha deciso, oggi che è una donna adulta, di essere parte civile nel processo che vede l’uomo alla sbarra per quelle sordide attenzioni. Gli atti del processo in questione hanno contenuti orripilanti, ancorché presuntivi e per ora attinenti la sola parte requirente.

Violentava la figliastra

L’imputato è un ex infermiere campano di 55 anni che all’epoca dei fatti prestava servizio in una nota clinica della zona. Secondo l’accusa, già qualificata negli atti della magistratura e confluiti in un giudizio immediato cruciale, l’uomo si sarebbe infilato nel letto della figliastra, giovanissima e minorenne, per palparle le parti intime, masturbarsi sotto le coltri e di fianco alla sua vittima e tempestarla, dopo quelle incursioni, di messaggi osceni in cui dichiarava di aver fatto autoerotismo “pensando a lei” (fonte Caserta News).

La vittima si è costituita parte civile nel processo che si sta tenendo a Santa Maria Capua Vetere, sull’onda di un calvario emotivo e psicofisico durato addirittura 15 anni. Tanto sarebbero durati infatti gli abusi sulla ragazzina che fu, oggi cicatrici sulla donna che è. Fra tre settimane il processo entrerà nel vivo e, data la formula procedurale, andrà a sentenza.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.