Cannibis light, la Cassazione sconfessa Salvini

La Corte di Cassazione ha ribaltato la decisione promossa da Matteo Salvini. Vendere cannabis light è lecito ma si dovranno rispettare dei criteri.

La decisione della Cassazione sulla cannabis light

Vendere cannabis light è lecito, con buona pace dei sequestri recenti che hanno fatto la gioia pubblicistica e social dei post di Matteo Salvini. Una sentenza della Cassazione ha fissato definitivamente i criteri commerciali e chimici per la vendita del prodotto e per la “compensazione” del livello di principio attivo. Il caso scuola era proprio quello che, partendo da un sequestro effettuato a Macerata, aveva messo in moto la pubblicistica di governo a sopporto della battaglia contro gli shop center autorizzati.

Cannabis light, la situazione

A dettare la linea, come spiega in un esaustivo articolo Giornalettismo, la VI Sezione penale della Cassazione. Antefatto di merito: “I giudici marchigiani avevano ritenuto che la legge del 2016 sulla coltivazione della canapa – con la quale viene indicato come limite lo 0,6% del principio attivo Thc – non rappresentasse una deroga alla disciplina penale in materia di stupefacenti.

La legge varata tre anni fa, osservano i giudici di piazza Cavour, “attesta che la coltivazione delle varietà di canapa, nella stessa considerate, non è reato e viene consentita senza necessità di autorizzazione: il coltivatore ha solo l’obbligo di conservare i cartellini della semente e le fatture di acquisto“.

La quantità di Thc consentita

“Se all’esito di controlli – prosegue la disamina di G sulla sentenza – il contenuto complessivo di Thc nella coltivazione risulti superiore allo 0,2% ed entro il limite dello 0,6% nessuna responsabilità è prevista per l’agricoltore”.

Insomma, sequestro o distruzione delle coltivazioni possono essere disposti solo se il contenuto di Thc nella coltivazione è superiore allo 0,6%. E ancora: “La norma non parla della commercializzazione, ma, secondo la Cassazione, risulta del tutto ovvio che sia consentita per i prodotti della canapa oggetto del sostegno e della promozione espressamente contemplati dalla legge”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.