Piazza San Carlo, banda dello spray condannata a 10 anni per omicidio

10 anni di carcere per la banda che con le bombolette spray provocò il panico a piazza San Carlo durante la finale di Champions tra Juventus e Real Madrid.

Piazza San Carlo, banda dello spray condannata
Piazza San Carlo, banda dello spray condannata

I giovanissimi marocchini accusati di aver provocato, utilizzando delle bombolette, spray, il panico a piazza San Carlo a Torino durante la finale di Champions tra Juventus e Real Madrid sono stati condannati a 10 anni di carcere. L’accusa aveva chiesto una pena però molto più severa: un giorno per ogni ferito, cinque per ogni persona molestata con lo spray. Il totale faceva 14 anni.

Piazza San Carlo, banda dello spray condannata

Ma il panico a piazza San Carlo provocò la morte anche di due persone: Erika Pioletti e Marisa Amato. Per questo agli imputati sono stati accusati di omicidio preterintenzionale. “Mi aspettavo qualcosa di diverso e di meglio e rimango convinto della nostra ricostruzione dei fatti. Non ci fu la rapina all’origine della tragedia – ha detto l’avvocato Basilio Foti –. Leggeremo le motivazioni e faremo appello. Questa non è giustizia”.

Il 5 aprile i membri della banda avevano già patteggiato una per per i furti e le rapine che portavano a compimento utilizzando proprio lo spray. L’accusa riguardava 13 rapine e 29 furti commessi, reati commessi anche durante un concerto di Justin Bieber a Monza.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.