Omicidio Pamela Mastropietro: “Oseghale non la uccise e non la violentò”

Omicidio Pamela Mastropietro, secondo la difesa, Innocent Oseghale non è colpevole di omicidio, in quanto la ragazza è rimasta uccisa da un'overdose di eroina.

Processo Pamela Mastropietro
Processo Pamela Mastropietro

Omicidio Pamela Mastropietro, secondo la difesa, Innocent Oseghale non è colpevole di omicidio, in quanto la ragazza è rimasta uccisa da un’overdose di eroina. Inoltre, sempre secondo la difesa, il 30enne nigeriano nemmeno la violentò. Gli avvocati Simone Matraxia e Umberto Gramenzi hanno parlato di “prove indiziarie” e chiesto l’assoluzione per due delle accuse: omicidio e stupro. Chiedono invece di applicare il minimo della pena per le altre accuse: vilipendio e occultamento di cadavere.

La Procura ha invece chiesto l’ergastolo per Oseghale. La sentenza è attesa per il 29 maggio. La difesa continua a sostenere che gli elementi dell’inchiesta non si incastrano. L’ex collaboratore di giustizia Vincenzo Marino inoltre sarebbe per loro inattendibile.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.