Yara Gambirasio: Bossetti trasferito nel carcere di Bollate

Massimo Bossetti, condannato in in definitiva per l'omicidio della 13enne Yara Gambirasio verrà trasferito da Bergamo nel carcere di Bollate per poter seguire i programmi di lavoro per i detenuti

Bossetti (AdnKronos)
Bossetti (AdnKronos)

Delitto di Yara Gambirasio, il giudice ha accolto la richiesta di trasferimento presentata dai legali di Massimo Bossetti. L’uomo è stato condannato in via definitiva per l’omicidio di Yara, la 13enne ritrovata morta nel febbraio 2011 a Chignolo d’Isola. Rinchiuso nel carcere di Bergamo ha però fatto istanza di trasferimento attraverso i suoi legali, per poter scontare la pena nel carcere di Bollate.

Le motivazioni della richiesta

La motivazione risiederebbe nel fatto che a Bergamo non sono previsti programmi di lavoro per i detenuti. A Bollate invece, Bossetti potrà tornare a lavorare scontando la pena per alla quale è stato condannato.

La richiesta, che pare fosse stata già avanzata subito dopo la condanna definitiva, nel novembre 2018, è stata dunque accolta. Lo conferma il legale, Claudio Savagni, che all’epoca aveva spiegato: “Per la decisione ci vorranno alcune settimane e la richiesta deriva dal fatto che a Bollate potrebbe lavorare, cosa che a Bergamo non è possibile”.

I programmi di lavoro a Bollate

Sono diversi i programmi lavorativi per i detenuti, nel carcere di Bollate. Molti i progetti gestiti in collaborazione con diverse cooperative, dalla CascinaBollate a Zerografica. Tra questi, ci sono il servizio di catering e gestione del Ristorante “In Galera” , con la cooperativa ABC, e la produzione di oggetti d’artigianato e sartoriali.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.