Opera antirazzista: radical chic di turno non la capisce e la imbratta

Uno studente livornese ha imbrattato con dello spray nero una targa con scritto 'Vietato l'ingresso agli ebrei e agli omosessuali'.

Opera antirazzista imbrattata
Opera antirazzista imbrattata

Uno studente livornese ha imbrattato con dello spray nero una targa con scritto ‘Vietato l’ingresso agli ebrei e agli omosessuali’. Non era qualcosa da prendere sul serio, ma una provocazione, un’opera dell’artista Ruth Beraha, intitolata ‘Io non posso entrare’. La targa era stata istallata solo ieri, lunedì 29 aprile, all’esterno del Museo della Città di Livorno.

L’artista e il direttrice del museo si sono confrontati con il ragazzo autore del gesto e finalmente gli hanno fatto capire il senso dell’opera. “Ritengo che questa opera di Ruth Beraha – ha spiegato su Facebook la direttrice Paola Tognon – abbia in qualche modo sollecitato solo il primo e forse il più banale dei suoi messaggi, cioè quello di essere una semplice provocazione”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.