Aspiranti Allievi Agenti della Polizia di Stato, il Tar ammette un candidato alle prove fisiche

Il Tar di Roma ha concesso la possibilità a un candidato di poter effettuare le prove fisiche che si terranno il prossimo 8 maggio.

Allievi Agenti della Polizia di Stato
Allievi Agenti della Polizia di Stato

Aspiranti Allievi Agenti della Polizia di Stato, il Tar ammette un candidato alle prove fisiche

 
Play/Pause Episode
00:00 /
Rewind 30 Seconds
1X

Il TAR di Roma ha ammesso un candidato per partecipare alle prove fisiche relative al procedimento per l’assunzione dei 1.851 come Allievi Agenti della Polizia di Stato. La redazione di CiSiamo.info ha già trattato la tematica evidenziando un problema che riguarda molti giovani aspiranti. Essi non si sentono tutelati per i cambiamenti effettuati in corso d’opera e, quindi, successivi alla pubblicazione del bando con gli specifici requisiti.

Allievi Agenti della Polizia di Stato, la situazione

Mediante il nuovo procedimento, infatti, il TAR ha ordinato di ammettere un candidato alle prove fisiche che si terranno l’8 maggio 2019. Il Giudice, intanto, aveva dato vita alla sospensione «dell’esecuzione dell’avversato decreto, nella parte in cui subordina l’immissione in ruolo mediante lo scorrimento della graduatoria al possesso del nuovo requisito del limite di età a 26 anni».

Non è l’unico caso

La stessa problematica ha riguardato anche gli aspiranti poliziotti provenienti dalla carriera militare e che, quindi, hanno già superato anche le prove per il concorso. La protesta degli Aspiranti Allievi Agenti della Polizia di Stato è stato oggetto di una puntata di “Ne parliamo in pausa pranzo” durante la quale il direttore di CiSiamo.info, Fabrizio Capecelatro, ha intervistato uno degli esclusi.

Ne parliamo in pausa pranzo – 19.4.2019
Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.