Guerra in Libia: in 100mila pronti a lasciare il Paese diretti in Italia con lo status di rifugiati

Potrebbero essere 100mila i profughi pronti a lasciare la Libia diretti verso l'Italia con lo status di rifugiati, se l'offensiva di Haftar non dovesse fermarsi

Migranti soccorsi dalla Guardia Costiera
Migranti soccorsi dalla Guardia Costiera

Sarebbero circa 100mila i migranti lungo la costa libica, pronti ad imbarcarsi per l’Italia appena dovessero ricevere il segnale di farlo”. Questo è quanto riferisce La Stampa citando i rapporti di intelligence. Nel caso in cui l’offensiva di Khalifa Haftar contro Tripoli non dovesse fermarsi, i migranti avrebbero lo status di rifugiati. Quindi l’Italia non potrebbe rifiutare loro accoglienza, sottolinea La Stampa.

L’avvertimento di Elisabetta Trenta

Del resto, si tratta di una possibilità che aveva già messo in luce qualche giorno fa il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta. Il Ministro della Difesa aveva sottolineato come la strategia dei “porti chiusi” fosse destinata al fallimento in un contesto come quello prospettato dalla crisi libica.

Le stime

“I rapporti di intelligence parlerebbero di almeno 6.000 profughi pronti a partire”, avverte ancora La Stampa. Ma la stima complessiva più realistica, effettuata sul campo, dice invece che lungo l’intera costa libica ci sono circa centomila esseri umani praticamente con i piedi nell’acqua”. Inoltre, al numero stimato andrebbe poi aggiunto quello di altri cittadini libici, “che nel caso dell’esplosione di una vera guerra civile a tutto campo potrebbero iniziare anche loro a cercare rifugio lontano dal proprio Paese”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.