Ragazza venduta e violentata in cambio di droga: arrestata una donna

Una giovane torinese è stata aggredita da una donna marocchina che l'ha poi venduta come merce di scambio in cambio di alcune dosi di droga a due uomini, che hanno rinchiuso la ragazza e l'hanno violentata

Venduta per alcune dosi di droga. Accade a Torino, dove una giovane è stata obbligata da una donna marocchina a prostituirsi in cambio di alcune dosi.

A raccontare la vicenda è stata la stessa giovane torinese, che, come riporta il Corriere della Sera, è riuscita a scappare e a dare l’allarme.

La vicenda

Il suo incubo è iniziato giovedì sera in via Bra, nella periferia nord di Torino. La giovane – senza precedenti per droga – è entrata in contatto con la donna marocchina che le ha preso la tessera del bancomat. Poi l’ha minacciata con un taglierino, costringendola a prostituirsi perché lei potesse avere della droga da due uomini, anch’essi pare marocchini.

Così la giovane è stata rinchiusa in uno scantinato, dove i due l’hanno violentata. Un incubo destinato a ripetersi, visto che la donna ha cercato di convincerla a fare sempre così, in futuro. La ragazza ha finto di essere d’accordo, e si è mostrata così convincente da far sì che i suoi aguzzini la lasciassero uscire. Così è riuscita a scappare, e a rifugiarsi in un bar da dove ha dato l’allarme.

L’arresto della donna

Le indagini sono ancora in corso, e la versione della ragazza ora è al vaglio degli inquirenti. Dei tre che l’hanno seviziata, solo la donna marocchina è stata catturata, mentre dei due violentatori non si sa ancora nulla.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.