Bambino morto a Frosinone, arrestata la madre: strangolato perché piangeva

Bambino morto a Frosinone. Dopo un interrogatorio durato fino all'alba, la madre avrebbe confessato di aver strangolato suo figlio perché piangeva troppo.

Feto di poche settimane abbandonato a Firenze
Feto di poche settimane abbandonato a Firenze

Il piccolo Gabriel, un bambino di poco più di due anni, è stato trovato morto in una strada di campagna, in provincia di Frosinone. La chiamata ai Carabinieri è avvenuta nel pomeriggio di ieri, mercoledì 17 aprile, e parlava di un presunto investimento. I sanitari, giunti sul posto, hanno praticato un massaggio cardiaco. Tutti i tentativi di rianimarlo non sono serviti: il piccolo è morto.

Bambino morto a Frosinone

Secondo quanto dichiarato da “il Messaggero” sarebbe stata la madre del piccolo ad avvisare i soccorsi. Le indagini hanno però rilevato un’irreparabile verità. Dopo un interrogatorio, durato fino alle 4.20 del mattino, la madre, Donatella Di Bona avrebbe confessato di aver ucciso suo figlio.

Il bambino sarebbe morto strangolato. La donna, stanca di sentirlo piangere, sarebbe stata colta da un raptus di follia e lo avrebbe afferrato per il collo fino a farlo soffocare. Il bambino piangeva perché voleva andare dalla nonna.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.