Maxi multa dell’Antitrust ai venditori di beveroni dimagranti

Avrebbero promosso prodotti dimagranti facendo finta di essere dei semplici consumatori che, entusiasti, ne constatavano l'efficacia.

Maxi multa ai venditori di beveroni dimagranti
Maxi multa ai venditori di beveroni dimagranti

Avrebbero promosso prodotti dimagranti facendo finta di essere dei semplici consumatori che, entusiasti, ne constatavano l’efficacia e riferivano in merito sui social. Mazzata dell’Antitrust alla “The Juice Plus company Srl”, che è stata multata per un milione di euro dopo una complessa istruttoria incentrata sulla violazione del Codice del Consumo.

Maxi multa dell’Antitrust

Il meccanismo è abbastanza noto e, purtroppo, diffusissimo sui social, in particolare su Facebook che a riguardo offre finestre operative generosissime. Secondo l’Agcom quella forma di marketing occulto si sarebbe avvalsa di precisi e oggettivi step: testimonial assoldati, veri venditori si presentavano sui social come dei semplici consumatori che testavano quei prodotti dimagranti, per lo più beveroni ed integratori di varia natura.

All’interno di gruppi chiusi di Facebook si spacciavano per clienti che provavano il prodotto e che non avevano nulla a che fare con l’organigramma di marketing della società. Lo stereotipo era per lo più quello della classica “massaia in cerca di benessere e forma ritrovata” o dell’uomo che desiderava dare una svolta nevrile ed estetica alla sua vita. Di quei prodotti venivano dunque tessute lodi sperticate che, nella strategia, portavano a incrementare le vendite. Non si trattava dunque di testimonial che seguivano una sceneggiatura pubblicistica disciplinata dallo storico di uno spot, ma di venditori che si spacciavano per consumatori e, in virtù delle loro performances ritenute illegittime, portavano vantaggi altrettanto illegittimi all’azienda.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.