Incendio Notre Dame: le chiese e i monumenti bruciati in Italia

Brucia Notre Dame, la Cattedrale di Parigi, e la memoria ai grandi incendi di diversa origine ai luoghi simbolo italiani, come la cappella della Sindone o i Teatri La Fenice e Petruzzelli

vignetta Notre Dame
Brucia Notre Dame, la Cattedrale di Parigi, e una vignetta raffigurante il Quasimodo, il deforme campanaro protagonista del romanzo di Victor Hugo, che abbraccia la cattedrale

Notre Dame brucia, e con lei brucia il cuore stesso della Francia. E il pensiero torna in Italia, a quei monumenti che anche qui sono stati colpiti da incendi, di origine casuale o dolosa.

Gli incendi

Come nel 1997, in quell’11 aprile, quando a bruciare fu un altro simbolo della cristianità, la cappella della Sindone tra la cattedrale di Torino e Palazzo Reale. Anche in quel caso l’edificio era in ristrutturazione, e il rogo durò tutta la notte. Miracolosamente, la Sacra Sindone si salvò, mentre fu distrutto dalle fiamme un patrimonio artistico incommensurabile, tra cui la cappella e decine di quadri.

Gli incendi dolosi nei teatri

Ma non è stato di certo l’unico rogo a luoghi simbolo. Anche il Teatro La Fenice di Venezia andò a fuoco, il 29 gennaio 1996, ma l’incendio, in questo caso fu di origine dolosa. Sempre di natura dolosa fu il rogo che distrusse un altro teatro storico, il Teatro Petruzzelli di Bari. L’incendio scoppiò la notte tra il 26 e il 27 ottobre 1991. I danni furono ingenti: in quel caso crollò l’intera cupola del teatro.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.