Agguato a Milano in via Cadore: le condizioni di Enzo Anghinelli

Spari in centro a Milano, tra via Cadore e via Bergamo. È rimasto gravemente ferito alla testa un uomo di 46 anni.

Spari in centro a Milano
Spari in centro a Milano

Spari in centro a Milano. La sparatoria è avvenuta in via Cadore, all’angolo con via Bergamo, zona Porta Romana, alle 8 del mattino del 12 aprile. Due persone, a bordo di un motorino, hanno esploso sei colpi di pistola contro un uomo di 46 anni che viaggiava sulla sua auto. L’uomo è stato gravemente ferito alla testa ed è stato portato in codice rosso al Policlinico.

Secondo le prime testimonianze l’uomo che ha sparato avrebbe colpito i finestrini anteriori della Ford Station wagon nera su cui viaggiava Enzo Anghinelli che è rimasto ferito. Un utente di Twitter ha racconta che due uomini su un motorino avrebbero sparato alla vettura che era ferma al semaforo.

La pista del regolamento di conti

Come fa notare il titolo del Corriere della Sera, le modalità fanno pensare ad un agguato. Ora si indaga, ma la pista privilegiata sarebbe quella di un regolamento di conti nell’ambito dello spaccio di droga. Enzo Anghinelli, la persona ferita nell’agguato, è stato colpito ma non da tutti i colpi esplosi dai sicari. Quest’ultimi, infatti, dopo aver sparato contro l’uomo si sono dati alla fuga. L’unico che lo ha colpito è entrato e uscito all’altezza delle zigomo.

Le condizioni di Anghinelli

Dopo le dovute cure l’uomo dovrà essere sottoposto a un intervento causato dalla rottura dell’osso. Non si esclude, comunque, la pista che lega l’uomo con la militanza del tifo organizzato rossonero. Intanto Enzo Anghinelli è ricoverato nel reparto di Neurorianimazione. La prognosi resta riservata. Nonostante il 46enne non avesse con sé i documenti, gli investigatori sono riusciti a risalire all’identità dell’uomo; chi gli ha sparato voleva uccidere.

La ricostruzione

Secondo quanto hanno potuto ricostruire le indagini, l’auto di Anghinelli stava procedendo lungo via Cadore, provenendo da piazzale Libia. Quando si è fermata ad un semaforo, l’auto è stata affiancata da uno scooter, da cui sono partiti i colpi che hanno infranto il vetro dell’auto. I due aggressori sono poi scappati, lasciando l’uomo, ferito ma cosciente secondo quanto riportato da un testimone.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.