Bambino ucciso a Cardito a botte, la mamma è stata arrestata

Valentina Casa, la mamma del bambino ucciso a botte a Cardito (Napoli) dal patrigno Tony Essobti Badre è stata arrestata.

Bambino ucciso a Cardito, parla la sorellina
Bambino ucciso a Cardito, parla la sorellina

Valentina Casa, la mamma del bambino ucciso a botte a Cardito (Napoli) dal patrigno Tony Essobti Badre è stata arrestata. La notizia era nell’aria già da un po’, adesso però è ufficiale. Il patrigno aveva picchiato anche la sorella del bambino, l’unica che poi si era impegnata per soccorrerlo. Si apprende che alle botte aveva assistito anche la madre, rimasta però in disparte senza intervenire.

Bambino ucciso a Cardito, arrestata la mamma

Le Forze dell’Ordine hanno arrestato anche la mamma del bambino ucciso a botte a Cardito. A carico di Essobti Badre è stata eseguita intanto un’altra ordinanza per tentato omicidio della sorella del piccolo. L’ordine di arresto è arrivato dal gip del Tribunale di Napoli Nord.

La donna è accusata di aver coperto le tracce e nascosto la verità su quanto accaduto. Si legge nell’ordinanza:Inerte mentre il compagno colpiva con efferata violenza i suoi figli, non interveniva a fermare la furia omicida del compagno, non invocava l’aiuto dei vicini, non contattava i servizi di emergenza delle forze dell’ordine”. L’indagata, al contrario, si adoperò per “ripulire il sangue uscito dalle ferite dei figli con dei teli lasciati in bagno. Occultò all’interno della pattumiera le ciocche di capelli strappate dal compagno alla figlia”.

La sua condotta e quella del suo compagno in quel tragico giorno è stata ricostruita proprio grazie alla testimonianza della bambina.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.