Lavazza Torino, inviata busta sospetta: sette dipendenti in isolamento

Un piccolo pacco, con delle polvere verde, è stato inviato al quartiere Nuvola di Torino dove ha sede la Lavazza. Indagini in corso da parte della Digos.

Lavazza Torino, busta con polvere verde inviata al quartiere Nuvola
Lavazza Torino, busta con polvere verde inviata al quartiere Nuvola

Una busta sospetta, al cui interno era presente della polvere verde, è stata recapitata presso il nuovo quartier generale della Lavazza (Nuvola) a Torino. Secondo quanto scritto dall’agenzia di stampa Ansa è stato necessario l’intervento della Digos e dei Vigili del Fuoco per fare luce sull’accaduto. La Nuvola ha ospitato di recente una rassegna di incontri della “Biennale Democrazia” che è stata contestata dalla fazione opposta. A causa dell’apertura della busta, sette dipendenti hanno avuto dei problemi respiratori. Attualmente i dipendenti che hanno avuto un malore sono in isolamento. Si attende il responso delle analisi effettuate per accertare l’entità chimica del prodotto.

Lavazza, sette dipendenti in isolamento

Alcune minacce, della serie «Soldi o vi inquiniamo il caffè», sono state rinvenute in una parte interna del pacco, isolata dalla concentrazione polverosa. Il plico è stato spedito dal Belgio. Per sapere maggiori dettagli sul contenuto chimico, il materiale è stato consegnato all’Istituto Zooprofilattico del Piemonte. La lettera contenuta, secondo quanto riportato da “il Fatto Quotidiano”, è stata scritta in lingua inglese. Al momento gli inquirenti stanno indagando a tutto tondo per comprendere il mittente.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.