Donna seviziata con un barattolo per essersi rifiutata di lavare i piedi del marito

Tutto iniziava sempre con una scenata di gelosia, presto però si passava a violenze fisiche e sessuali. Queste ultime sono state compiute perfino in gravidanza e utilizzando degli oggetti.

Donna seviziata dal marito
Donna seviziata dal marito

Agghiacciante il quadro descritto dal pubblico ministero del Tribunale di Rovigo Sabrina Duò. Tutto iniziava sempre con una scenata di gelosia, presto però si passava a violenze fisiche e sessuali. Queste ultime sono state compiute perfino in gravidanza e utilizzando degli oggetti. La vicenda giudiziaria vede coinvolti un uomo, di 33 anni e di origine albanese, e la giovane moglie, madre di un ragazzino.

Donna seviziata per anni

Le violenze scattavano per ragioni ridicole. Se la donna cucinava un dolce in modo non “eccelso” veniva picchiata. Così come veniva picchiata se si rifiutava di lavare i piedi del marito. Dopo anni di di soprusi, che continuavano anche quando lei era incinta, la donna ha deciso di ribellarsi e denunciare.

Alcuni episodi sarebbero già stati accertati dagli inquirenti. La donna era stata presa a calci ripetutamente con delle scarpe antinfortunistiche, quindi con punta metallica. Poi è stata anche stuprata con un barattolo di schiuma da barba e malmenata perché si era rifiutata di lavargli i piedi. Una volta, era stata calpestata perché si era fatta un selfie con il telefono.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.