Diritti di pesca: si affrontano a colpi di ascia in mezzo al paese

Due pregiudicati si sono scontrate a colpi di ascia in mezzo al paese per i diritti sull'area di pesca, nel Comune di Mattinata

Due pregiudicati si sono scontrate a colpi di ascia in mezzo al paese per i diritti sull'area di pesca, nel Comune di Mattinata

Dovevano “spartirsi il mare” e si sono affrontati a colpi di ascia nel bel mezzo… di Beirut. Non la Beirut in Libano ma la famigerata zona 167 di Mattinata, in provincia di Foggia, dove i residenti stanno assistendo ad una vera escalation di crimini violenti e per lo più legati alle frizioni fra settori delle mafie garganiche.

L’episodio

L’ultimo episodio in ordine di tempo ha visto due pregiudicati incontrarsi, fronteggiarsi ed inseguirsi, ciascuno armato di un’ascia, nel noto quartiere di edilizia residenziale della cittadina foggiana. Parrebbe che dei due uno fosse un affiliato al gruppo “Passaguai” e l’altro organico al clan Silvestri, ma da questo punto di vista le indagini degli inquirenti dovranno fare luce approfondita. Di solito gli organici alle male non scelgono azioni così eclatanti e pubbliche per risolvere le loro faccende. I due sarebbero comunque venuti alle mani, anzi, alle asce, in mezzo a donne urlanti e a bambini che scappavano, per la “spartizione del mare”.

L’oggetto della contesa

Si tratta dell’attribuzione dell’area marittima destinata alla pesca, che viene assegnata a barche singole ed è da sempre oggetto di contese, “camurrie” e gestioni più o meno dirette da parte dei gruppi criminalmente più egemoni (fatte salve le ovvie attribuzioni al di fuori da ogni logica criminale, sia chiaro).

I problemi del Comune

Mattinata è fresca reduce dall’omicidio del boss garganico Francesco Pio Gentile, ammazzato il 21 marzo da ignoti e pare nell’ambito di un’altra frizione forte in seno ai gruppi che agiscono in nome e per conto della mafia del Gargano. Il Comune di Mattinata, che aveva funto da teatro anche ad accoltellamenti e regolamenti di conti in un bar del centro, era stato sciolto per infiltrazioni mafiose esattamente un anno fa.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.