Congresso delle famiglie di Verona: presentato e distribuito il gadget a forma di feto

L'idea, ritenuta da molti di cattivo gusto, rappresenta un feto di 10 settimane. Chiara l'intenzione di creare una polemica anti-aborto.

Congresso di Verona, gadget di un feto
Congresso di Verona, gadget di un feto

Il Congresso di Verona è iniziato oggi, ed è stato presentato subito un gadget a forma di feto. Questo è incartato con un cartoncino allegato su cui campeggia uno slogan: “L’aborto ferma un cuore che batte”. L’idea punta a condannare la legge 194 sul diritto all’IVG (interruzione volontaria di gravidanza) con lo scopo di abolirla. L’organizzatore del Family Day definisce l’aborto come “omicidio”. La senatrice del Movimento 5 Stelle, Tiziana Drago si è presentata al Congresso, nonostante lo stesso Movimento abbia preso le distanze.

Gadget a forma di feto

Il Congresso di Verona è iniziato tra le polemiche. Anzi, per dire la verità, le polemiche lo hanno ampiamente anticipato. Ora però l’attenzione si sposta su uno dei gadget che vengono distribuiti. Consiste in una miniatura in gomma di un feto di 10 settimane su cui si legge “L’aborto ferma un cuore che batte”.

Il “gadget” è stato distribuito insieme a tanti altri dai membri di “Provita”. Questa si presenta come “associazione onlus che opera in difesa dei bambini e che supporta il matrimonio fra uomo e donna e il diritto dei genitori ad educare i propri figli”.


Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.