Stupro Circumvesuviana, parla la giovane vittima: «Sono delusa e amareggiata»

La vittima dello stupro avvenuto nell'ascensore della Circumvesuviana ha parlato tramite il proprio legale: ecco le parole della giovane 24enne.

Presunto stupro Circumvesuviana, scarcerato un 18enne
Presunto stupro Circumvesuviana, scarcerato un altro dei tre ragazzi

Lascia il carcere un altro dei presunti aggressori della 24enne violentata nella stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli. Il Tribunale del Riesame di Napoli ha infatti disposto la scarcerazione di un 19enne, difeso dall’avvocato Antonio De Santis. Il ragazzo ha lasciato il carcere ieri sera.

Una settimana fa era stato già scarcerato uno dei tre ragazzi, accusati dello stupro nell’ascensore della Circumvesuviana. Si trattava di Alessandro Sbrescia, per il quale i giudici del Tribunale del Riesame avevano annullato l’ordinanza cautelare.

Stupro Circumvesuviana, le indagini

Le indagini, condotte dalla Polizia, avevano portato ad una veloce identificazione dei tre. Il supporto delle immagini, emerse dal circuito delle telecamere della stazione, ha permesso di ricostruire l’accaduto tramite diversi fermi immagine, ma la vicenda è tutt’altro che chiusa.

Le parole della giovane

In merito alla vicenda ha parlato la giovane tramite il legale Maurizio Capozzi. «Sono delusa e amareggiata, soprattutto perché non riesco a comprendere come sia possibile prendere una decisione del genere. Tutto questo mi fa solo pensare che non sono stata creduta nel mio racconto».

«Mi piacerebbe – dice ancora al suo legale la ragazza – che qualcuno mi spiegasse perché avrei dovuto raccontare tutto questo. Avevo provato a farmi una ragione sulla prima scarcerazione perché magari l’atteggiamento del primo potesse non apparire come violenza, ma nel caso degli altri due io sono rimasta immobile senza avere modo di muovermi o accennare la minima reazione. Confermo che se avessi saputo tutto questo non avrei denunciato. Sono stata interrogata per ore dalla polizia, dai magistrati e dagli psicologi. Ho cercato di dare il massimo contributo, e a cosa è servito?».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.