Rifiuti tossici: sequestrate dalla Guardia di Finanza 900 tonnellate a Vicenza

Sequestrata a Vicenza un'area di 3 mial metri quadrati in cui erano depositate circa 900 tonnellate di rifiuti tossici, gestiti dalla camorra.

Sequestrata a Vicenza un'area di 3 mial metri quadrati in cui erano depositate circa 900 tonnellate di rifiuti tossici, gestiti dalla camorra.

E’ stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Vicenza un magazzino di rifiuti speciali, ilcui smaltimento veniva gestito quasi certamente dalla camorra. Si tratta di un’area di circa 3 mila metri quadrati occupati da un capannone nella zona industriale di Asigliano Veneto. Qui gli agenti hanno trovato 600 balle rilegate da filo di ferro ammassate fino a completa saturazione della volumetria dello stabile. Balle per lo più costituite da materiale plastico, tessile e da rifiuti solidi urbani per un peso complessivo stimato in circa 900 tonnellate.

Sono stati svolti rilievi anche con il supporto dell’Arpav di Vicenza ed è emerso che i rifiuti provenivano dalla Campania e più precisamente dalle zone di Napoli e Caserta.
Ora l’intero sito industriale è stato posto sotto sequestro. Il proprietario del capannone è un noto istituto bancario di livello nazionale.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.