Cyberbullismo, 15enne ricatta una ragazzina per foto osé sul cellulare

Un ragazzo di 15 anni è stato denunciato con l'accusa di estorsione e di materiale pedopornografico. La giovane, intanto, è svenuta in classe.

Cyberbullismo
Cyberbullismo

Un caso di cyberbullismo arriva da una scuola media di Lodi. Una ragazza stava progettando il suicidio a causa di un vero e proprio ricatto. La 13enne sconvolta e in preda al panico è stata soccorsa dalle insegnanti e dai compagni di classe. L’intervento della Polizia ha portato al sequestro di alcuni smartphone.

Il caso di cyberbullismo in Lombardia

L’autore, un ragazzo di 15 anni, è stato denunciato alla Procura del Tribunale dei Minori di Milano per estorsione e diffusione di materiale pedopornografico. Il giovane studia nella stessa scuola della ragazzina. Era stata proprio la 13enne, attraverso un flirt tra giovanissimi, a inviargli alcune settimane addietro delle foto che la ritraevano in pose intime.

Il materiale sequestrato dalla Squadra Mobile di Lodi ha permesso di ritrovare, su uno dei telefoni sequestrati, il materiale oggetto d’indagine. Non è escluso, però, che altre persone abbiano ricevute le foto.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.