Imane Fadil morta: era test del processo Ruby

Imane Fadil è morta e potrebbe essere stata avvelenata. La giovane modella marocchina aveva presentato la richiesta di essere parte civile nel processo Ruby Ter.

Imane Fadil, esclusa ipotesi avvelenamento
Imane Fadil, esclusa ipotesi avvelenamento

Imane Fadil è morta dopo un ricovero all’ospedale Humanitas di Milano. La giovane modella marocchina aveva presentato la richiesta di essere parte civile nel processo Ruby Ter. Tra gli imputati del processo c’è anche l’ex Premier Silvio Berlusconi. Secondo una prima ipotesi, potrebbe essere morta per avvelenamento. Una rivelazione fatta dalla stessa modella, teste chiave nei processi Ruby, sia all’avvocato che al fratello. Sulla morte indaga la procura di Milano. Per il momento si apprende che è stato aperto un fascicolo per omicidio.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.