Vaccini, niente asilo per bambini senza certificato

Obbligo di vaccinazione per i bambini da zero a sei anni. Da domani, lunedì 11 marzo, previste nuove regole negli asili e a scuola.

Vaccini in Italia
Vaccini in Italia

Nessuna proroga sui vaccini. Nonostante le parole del Ministro dell’Interno Matteo Salvini, in merito al decreto per la permanenza scolastica dei bambini (0-6 anni), la decisione non accetta alcuna tolleranza. Da domani, lunedì 11 marzo, chi non è in regola viola la Legge Lorenzin. Negli asili, che siano nidi o infanzia, i bambini sprovvisti di certificato non potranno entrare. Nelle altre scuole, invece, è prevista una sanzione pecuniaria: gli alunni potranno comunque fare il loro ingresso nelle aule.

Vaccini a scuola, cosa dice la Legge

Il Decreto vaccini ha di fatto determinato un numero di vaccinazioni obbligatorie durante il percorso dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia. L’obiettivo, infatti, è quello di ridurre drasticamente il calo delle vaccinazioni. Secondo l’Organizzazioni Mondiale della Sanità, a tal riguardo, lo standard in Italia non deve essere al di sotto del 95%.

La cosiddetta “immunità di gregge” servirà per proteggere coloro che, per motivi di salute, non possono beneficiare del vaccino. Il Decreto Legge 7 giugno 2017, n. 73, prevede infatti alcune vaccinazioni obbligatorie per i minori (0-6 anni) e anche per i minori stranieri non accompagnati. Le vaccinazioni sono anti-poliomielitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus influenzae tipo b, anti-morbillo, anti-rosoli, anti-parotite e anti-varicella.

Cosa accade per alcuni vaccini

Ogni tre anni, invece, l’obbligo per quello anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite e anti-varicella, è soggetta a revisione. Alcune Regioni e Province autonome hanno dato vita a un’offerta attiva e gratuita per le seguenti vaccinazioni non obbligatorie: anti-meningococcica B anti-meningococcica C anti-pneumococcica anti-rotavirus.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.