Bullismo: fermato un 17enne a Ragusa

Fermato a Ragusa un 17enne marocchino che vessava con minacce ed estorsioni ragazzini tra gli 11 e i 16 anni. Ora si trova in un centro di prima accoglienza

Corpo carbonizzato ritrovato a Roma
Corpo carbonizzato ritrovato a Roma (foto di repertorio)

Fermato dalla polizia per estorsione, rapina, furto e violenza privata un 17enne marocchino, che aveva comportanti da bullo con ragazzini tra gli 11 e i 16 anni. La squadra mobile della di Ragusa, indagando sulla vicenda, ha ricostruito l’escalation di reati compiuti dal 17enne. Il ragazzo obbligava le vittime a consegnarli il cellulare per fare delle chiamate, poi esigeva soldi obbligando i ragazzini più piccoli con minacce.

Le estorsioni

In particolare, il 17enne ha costretto una delle sue vittime a rubare denaro alla madre, facendosi consegnare 1.500 euro. Quindi ha rubato un cellulare a un minorenne davanti a testimoni che per paura hanno taciuto, chiedendo poi un “riscatto” di 50 euro. Il 17enne è stato quindi fermato su disposizione della Procura per i minorenni di Catania, con un provvedimento convalidato dal Gip. Ora a carico del bullo c’è un’ordinanza di custodia cautelare in un centro di prima accoglienza.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.