Ponte Morandi, nuovi indagati per il disastro di Genova

Il 14 agosto 2018 crollò il Ponte Morandi di Genova causando la morte di quarantatré persone. Per quella strage decine gli iscritti sul registro degli indagati.

Ponte Morandi
Ponte Morandi

La Guardia di Finanza sta notificando nuovi avvisi di garanzia per il disastro del Ponte Morandi. Il viadotto autostradale crollò lo scorso 14 agosto causando la morte di quarantatré persone. Attualmente sul ponte si stanno effettuando dei lavori di demolizione controllata anche se si sono verificati alcuni intoppi nell’ultimo periodo.

Ponte Morandi, un’indagine ad ampio raggio

Con i nuovi provvedimenti, gli indagati salirebbero di numero rispetto ai ventuno già inseriti nel fascicolo. Le ipotesi di reato vanno dall’omicidio colposo al disastro colposo, dall’attentato alla sicurezza dei trasporti sino alle lesioni colpose.

Le indagini, che si stanno spingendo sino all’ultimo decennio del XX secolo (anni ’90), riguarderebbero proprio il periodo durante il quale furono effettuate i lavori della pila 11.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.