Violenza sulla figlia, i genitori: “Meglio morta che lesbica”

Una coppia della provincia di Palermo ha scoperto, vedendo alcuni sms, che una delle due figlie era lesbica. I genitori sono dunque andati a prenderla a scuola, poi, una volta a casa, l'hanno picchiata e chiuse nella sua stanza. "Meglio una figlia morta che lesbica".

Uomo uccide moglie a Chieti
Uomo uccide moglie a Chieti

Una coppia della provincia di Palermo ha scoperto, vedendo alcuni sms, che una delle due figlie era lesbica. I genitori sono dunque andati a prenderla a scuola, poi, una volta a casa, l’hanno picchiata e chiusa nella sua stanza. “Meglio una figlia morta che lesbica”, le avrebbe urlato contro la madre. Il padre, invece, è arrivato addirittura a violentarla: “Tu queste cose devi guardare, non le donne.”

La denuncia

Ora la ragazza, diventata maggiorente, ha trovato la forza di denunciare. “Ho tentato il suicidio tre volte – racconta la ragazza – ma dopo l’ennesimo abuso sessuale sono scappata e li ho denunciati, ero appena diventa maggiorenne”.

I genitori sono dunque accusati di maltrattamenti, violenza sessuale e atti persecutori. La coppia però nega tutto, contando l’omertà dei paesani. Molti del paese, infatti, quando la ragazza, minorenne, provava a scappare avvertivano i genitori che correvano a riprenderla per poi picchiarla e violentarla di nuovo.

Picchiata e violentata perché lesbica

“Mi tagliavo i capelli e vestivo maschile – racconta -. Quando hanno scoperto che ero lesbica, mi hanno picchiato in testa, sulle gambe, mi davano botte dappertutto”.

Il padre, inoltre, dopo aver abusato della figlia, ha mandato un sms identico a tutte le sue amiche: “Buttana, lascia stare mia figlia”. Il telefono poi è stato distrutto.

“Ero ormai a un bivio – confessa la giovane – o la vita o la morte. E ho scelto di vivere e di denunciare i miei genitori. Adesso è importante raccontare questa storia. Perché tante altre ragazze che vivono situazioni simili alla mia non si scoraggino, non pensino mai di farla finita. Racconto perché anche loro trovino il coraggio di denunciare”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.