Lorella Cuccarini ritorna a parlare delle elezioni: «Una donna di 53 anni sa che si vota ogni 5 anni»

Lorella Cuccarini ospite a Otto e mezzo di Lilli Gruber si lancia in un'analisi di fantapolitica: "In Italia non si vota da almeno dieci anni". Così ecco un riassunto di tutte le elezioni che si sono svolte in Italia dal 2009.

Lorella Cuccarini
Lorella Cuccarini durante "L'aria che tira"

Lorella Cuccarini, dopo la vicenda accaduta qualche giorno fa, ha partecipato alla trasmissione “L’aria che tira” ammettendo di essersi espressa male in merito alle tempistiche sulle elezioni.

«Ho sbagliato ma rivendico il diritto di dire anche una stupidaggine – afferma la Cuccarini – non abbiamo gobbi e nemmeno auricolari. Può anche capitare di esprimersi male. La cosa che mi ha molto colpito è che tutto questo sia stato vissuto come un atto di ignoranza. Credo che qui si sia agito in malafede. Una donna di 53 anni sa bene che si vota ogni 5 anni. È come dire che una della mia età non sappia come si facciano i figli».

«Ieri tante testate hanno riportato questa cosa ma devo dire una cosa. Se quello spazio fosse stato utilizzato per parlare di tutte le altre manifestazioni di solidarietà credo che sarebbe stato meglio. Votare credo che sia la cosa più importante: non ho mai perso un’occasione per farlo. Ai leoni da tastiera dico di fare altro e di non attaccare le persone in quel modo sui social».

Cosa ha detto Lorella Cuccarini in merito alle elezioni

Lorella Cuccarini, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo il 4 marzo ha dichiarato che «le elezioni che abbiamo avuto l’anno scorso sono state le prime dopo…beh adesso non ricordo bene, però almeno dieci anni…». La soubrette, dichiaratamente salviniana e sovranista ha sostenuto che «non abbiamo votato in cinque anni perché in realtà abbiamo avuto una serie di rimpasti». In studio cala il gelo, e si corre ai ripari, con Giannini che le fa notare come non si possa non votare per più di cinque anni.

E così, ecco un ripasso per Lorella su quali siano state le elezioni in Italia negli ultimi dieci anni.

Le elezioni degli ultimi dieci anni

Le elezioni di tutti gli organi di governo si svolgono ogni cinque anni. Si dividono in Elezioni Europee (per l’elezione dei rappresentanti italiani al Parlamento europeo), Elezioni Politiche (per il rinnovo del Parlamento italiano), Elezioni Regionali (per il rinnovo del Consiglio regionale e l’elezione del Presidente), Elezioni Amministrative (per l’elezione dei rappresentanti degli enti locali, cioè provincia e comune).

Elezioni 2009

  • Elezioni europee: si è votato dal 4 al 7 giugno 2009, per eleggere i 72 membri italiani della VII legislatura del Parlamento europeo.
  • Elezioni amministrative provinciali: si è votato il 6 e 7 giugno 2009 per rinnovare il Consiglio provinciale di 62 province in 17 regioni italiane.
  • Elezioni amministrative comunali: si è votato il 6 e 7 giugno 2009 in 12 regioni italiane

Elezioni 2010

  • Elezioni regionali: Si è votato il 28 e 29 marzo in 13 regioni.
  • Elezioni amministrative provinciali: Si è votato il 28 e 29 marzo in 5 regioni.
  • Elezioni amministrative comunali: Si è votato il 28 e 29 marzo in 11 regioni.

Elezioni 2011

  • Elezioni amministrative comunali: Si è votato il 15 e 16 maggio in 14 regioni
  • Elezioni amministrative provinciali: Si è votato il 15 e 16 maggio in 9 regioni

Elezioni 2012

  • Elezioni amministrative regionali: si è votato il 28 e 29 ottobre in Sicilia
  • Elezioni amministrative comunali: Si è votato il 6 e7 maggio 14 regioni

Elezioni 2013

  • Elezioni politiche: si è votato domenica 24 e lunedì 25 febbraio a seguito dello scioglimento anticipato delle Camere, avvenuto il 22 dicembre 2012, quattro mesi prima della conclusione naturale della XVI legislatura, e hanno visto la vittoria della coalizione di centrosinistra con Pierluigi Bersani.
  • Elezioni regionali: si è votato il 21 e 22 aprile in Friuli Venezia Giulia; il 26 maggio in Valle d’Aosta; il 27 ottobre in Trentino Alto Adige
  • Elezioni amministrative provinciali: Si è votato il 26 e 27 maggio a Udine
  • Elezioni amministrative comunali: si è votato il 26 e 27 maggio in 12 regioni.

Elezioni 2014

  • Elezioni europee: si è votato il 25 maggio per eleggere i 73 membri italiani della VIII legislatura del Parlamento europeo.
  • Elezioni regionali: si è votato il 16 febbraio in Sardegna; il 23 novembre in Calabria ed Emilia Romagna

Elezioni 2015

  • Elezioni regionali: si è votato il 31 maggio in Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, Umbria e Veneto
  • Elezioni amministrative comunali: Si è votato il 31 maggio in 12 regioni

Elezioni 2016

  • Elezioni amministrative comunali: Si è votato il 5 giugno in 13 regioni

Elezioni 2017

  • Elezioni regionali: Si è votato il 5 giugno in Sicilia
  • Elezioni amministrative comunali: Si è votato l’11 giugno in 13 regioni

Elezioni 2018

  • Elezioni politiche: si è votato il 4 marzo, con breve anticipo sulla data prevista per lo scioglimento delle camere (14 marzo). Le elezioni hanno visto affermarsi la coalizione di centrodestra e il Movimento Cinquestelle come lista più votata.
  • Elezioni regionali: si è votato il 4 marzo in Lombardia e Lazio, il 29 aprile in Friuli Venezia Giulia, il 20 maggio in Valle d’Aosta, il 31 ottobre in Trentino Alto Adige.
  • Elezioni amministrative comunali: si è votato il 10 giugno in 12 regioni.

Ogni quanto si vota

Come già ricordato, la scadenza per il rinnovo degli organi di governo è ogni cinque anni. E non è possibile oltrepassare quella data, altrimenti il governo diventa incostituzionale, una dittatura.

Cosa dice in merito la Costituzione

Infatti, l’articolo 60 della Costituzione recita: «La Camera dei deputati e il Senato della Repubblica sono eletti per cinque anni. La durata di ciascuna Camera non può essere prorogata se non per legge e soltanto in caso di guerra». Come stabilito invece dall’articolo 88, solo «il Presidente della Repubblica può, sentiti i loro Presidenti, sciogliere le Camere o anche una sola di esse. Non può esercitare tale facoltà negli ultimi sei mesi del suo mandato, salvo che essi coincidano in tutto o in parte con gli ultimi sei mesi della legislatura».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.