Cotral “caccia via dalle pensiline” il razzismo

La Cotral contro il razzismo da tastiera, in maniera attiva e inequivocabile, con un post di risposta a una discussione sulle nuove pensiline che aveva tirato in ballo "africani e zingari".

Nigeriano preso a bastonate
Nigeriano preso a bastonate

La Cotral contro il razzismo da tastiera, in maniera attiva e inequivocabile, con un post di risposta a una discussione sulle nuove pensiline che aveva tirato in ballo “africani e zingari“, rei di essere pronti a rendere quelle pensiline covi di cattiva igiene e spot dello spaccio.

La replica in messaggistica di un alto papavero della compagnia di trasporto pubblico laziale non si è fatta attendere ed è stata immensa, epica e tranchant come solo le cose giuste ed argute sanno essere.

Nuove pensiline

Cronistoria: sulla pagina ufficiale della Cotral è in atto una discussione su alcune nuove pensiline collocate a uso e consumo dei pendolari. Faccenda innocua dunque, in cui si incrociano il servizio che non Cotral, ma le municipalità servite dalle corse devono offrire e i bisogni di una categoria, quella dei pendolari appunto, che pare eternamente destinata al martirio.

A un certo punto, nella discussione entra a gamba tesa un utente con il seguente post, riportato da Giornalettismo: “Sperando che gli zingari e gli africani non ci fanno bisogni corporali come spesso accade. Tra bottiglie e siringhe. Metteteci anche telecamere nascoste controllate da voi in ufficio, almeno se vengono vandalizzate avete le immagini per le denunce. Sono graditi gli schermi tv”.

Risposta della Contral

La risposta della Cotral, per mano di un web administrator evidentemente esaperato dal doversi continuare a confrontare con l’intolleranza da tastiera (magari dovuta a vissuti specifici ma sospettosamente onnipresente ormai in ogni refolo del web), si è materializzata sullo schermo pochi minuti dopo: “È bello leggere un commento così, grondante di amore per l’umanità. Pensandoci bene potremmo anche scrivere ‘Il trasporto pubblico rende liberi’ su ogni pensilina e adornarle con del grazioso filo spinato dai toni pastello”. Svisata ironico-amara su Auschwitz e sulle sue scenografie dell’orrore, utente azzittito e knock out secco con avversario a tappeto a masticare premolari sono stati un tutt’uno. E son cose belle via…

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.