Cozze dalla Spagna contaminate: è allarme salmonella in tutta Europa

L'allarme è partito dalla Puglia. Le autorità hanno cominciato le indagini per individuare i lotti contaminati, ma potrebbero essere già state vendute.

Cozze
E' allarme per cozze provenienti dalla Spagna, contaminate dalla Salmonella

E’ allarme cozze contaminate in tutta Italia ed Europa, un allarme che era partito dalla Puglia. Una gigantesca partita di mitili refrigerati e depurati contaminati dalla salmonella starebbero già guarnendo gli scaffali del punti vendita un po’ in tutto il Paese. In queste ore le autorità preposte stanno cercando di effettuare uno screening preciso dei lotti indicati come pericolosi, ma la grande distribuzione avrebbe già avviato la sua tentacolare macchina.

L’allarme

L’allarme era infatti stato lanciato proprio dall’Italia, con un documento di notifica ai Paesi Ue protocollato al 2019/0428 dell’ottobre 2018 e sfociato in esito di indagine sanitaria rubricato lo scorso 6 febbraio. Da quel momento, secondo il Giornale di Puglia, il sistema di allerta rapido dell’Ue, il Rasff, ha diramato l’allerta massima in cui si sconsiglia vivamente di consumare le cozze refrigerate provenienti dalla Spagna.

La contaminazione

E’ noto infatti che i mitili bivalvi filtrano l’acqua per nutrirsi e spesso irretiscono anche parti organiche, quando questo avvenisse in acque non proprio salubri, contaminate da ceppi batterici più o meno pericolosi.

I rischi

Stavolta “in filtraggio” ci è finito il batterio della salmonella, che proprio innocuo innocuo non lo è. La procedura dell’abbattimento, che prevede in un certo senso la “cottura” dei ceppi batterici termo resistenti ma inibiti nel loro sviluppo, è il solo protocollo a cui ricorrere. Il rischio di una grossa tossinfezione alimentare è comunque elevato, anche perché non tutti i canali di distribuzione delle grosse, polpose ed arancioneggianti cozze spagnole sono legali: spesso la commercializzazione abusiva può innescare una vera e propria catena di infezione su cui le autorità sanitarie non hanno alcun potere di controllo e prevenzione.

Nel dubbio, dato che l’allarme è stato riportato da un media pugliese, meglio ripiegare sulle deliziose , più piccole e meno vistose “peloselle” tarantine. Ci guadagneranno gusto, italianità e magari anche salute.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.