Bimba 22 mesi picchiata dal compagno della madre: sciolta la prognosi

Sciolta la prognosi della bimba di 22 mesi picchiata dal compagno della madre a Roma. Le sue condizioni sono stabili.

Bambini picchiati dall'imam perché sbagliavano le preghiere
Bambini picchiati dall'imam perché sbagliavano le preghiere

E’ stata sciolta la prognosi riservata per la bambina di 22 mesi che era stata picchiata, secondo le prime ricostruzioni, dal compagno della madre. Le condizioni della bambina, fanno sapere dall’ospedale, “sono stabili”. “Proseguono le cure del caso e l’osservazione clinica dello stato generale e neurologico“, spiegano.

Il ricovero

La piccola era stata ricoverata nella notte tra il 13 e il 14 febbraio nel reparto di rianimazione dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, in gravi condizioni.

Era stata la madre a portarla al pronto soccorso dell’ospedale di Ariccia, e la situazione è parsa immediatamente grave. La piccola aveva riportato ferite e morsi, ed ecchimosi sulla testa. Sempre la madre, 23 anni, aveva confessato ai medici del Pronto Soccorso la responsabilità del compagno. Lui, Federico Zeoli, di 25 anni, avrebbe pestato la bambina perchè “piangeva troppo forte“. Ora l’uomo è accusato di tentato omicidio.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.