Truffa diamanti, raggirato Vasco Rossi: 5 banche indagate

C'è anche Vasco Rossi fra le vittime della maxitruffa ai danni di investitori e risparmiatori. Nell'indagine risultano indagate per la legge sulla responsabilità amministrativa degli enti anche 5 banche.

Vasco Rossi
Vasco Rossi

C’è anche Vasco Rossi fra le vittime della maxitruffa ai danni di investitori e risparmiatori. Nell’indagine risultano indagate per la legge sulla responsabilità amministrativa degli enti anche 5 banche: Banco Bpm, Unicredit, Intesa Sanpaolo, Mps e Banca Aletti. Il Nucleo di Polizia economico finanziaria della GdF di Milano sta eseguendo un decreto di sequestro preventivo per un valore di oltre 700 milioni di euro.

L’indagine

L’indagine sulla presunta truffa è coordinata da Riccardo Targetti e il decreto di sequestro è così suddiviso: 83 milioni di euro riguardano Bpm e Banca Aletti, 32 milioni Unicredit, 11 milioni Intesa e 35 milioni Monte dei Paschi di Siena. Il resto è suddiviso tra le due società, la Intermarket diamond business spa (Idb) e Diamond Private Investment spa (Dpi).

La prima avrebbe avuto un profitto legato all’ipotesi di truffa aggravata per 149 milioni di euro, la seconda per 165 milioni. A questi si devono aggiungere 179 milioni di autoriciclaggio per Idb e di 88 milioni per Dpi per arrivare alla somma di 700 milioni. Secondo gli investigatori, risparmiatori e investitori avrebbero acquistato i diamanti a prezzi gonfiati. I presunti autori della truffa avrebbero utilizzato anche false quotazioni per raggiungere lo scopo. Il ruolo delle banche, come intermediari, sarebbe stato centrale e gli stessi istituti secondo l’accusa sarebbero stati a conoscenza del meccanismo.

I vip raggirati

Il cantante, in particolare, avrebbe investito circa 2,5 milioni di euro. Tra i vip che sarebbero stati raggirati nelle vendite di diamanti, su cui indaga la procura di Milano, ci sarebbero poi altri nomi oltre a Vasco Rossi. Figurano anche Diana Bracco, Federica Panicucci e Simona Tagli.

Simona Tagli avrebbe fatto un investimento da circa 29mila euro e Federica Panicucci da circa 54mila euro. Gli investigatori hanno ricostruito le posizioni di circa un centinaio di persone truffate, ma i raggiri sarebbero stati compiuti nei confronti di tanti parecchi altri soggetti.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.