Sparatoria a Torino in strada, un morto e un ferito

Sparatoria a Carmagnola in provincia di Torino dopo una lite. Un uomo di origine indiana è rimasto ucciso. La lite, secondo la ricostruzione dei carabinieri che indagano sarebbe scoppiata almeno tra quattro persone.

Sparatoria a Torino, un morto
Sparatoria a Torino, un morto

Sparatoria a Carmagnola in provincia di Torino dopo una lite. Un uomo di origine indiana è rimasto ucciso. La lite, secondo la ricostruzione dei carabinieri che indagano sarebbe scoppiata almeno tra quattro persone, tutte di origine indiane. Due di loro avrebbero sparato per poi darsi alla fuga, abbandonando a terra gli altri due connazionali. Uno dei due uomini è morto. L’altro è stato ferito a una mano e trasportato al Cto.

La vittima

La vittima ha 30 anni. Secondo gli investigatori, i giovani si erano trovati a casa di amici comuni per cenare insieme, come già altre volte il sabato sera. Non è ancora chiaro cosa abbia scatenato la lite. Forse un bicchiere o una parola di troppo. Forse qualche diatriba precedente mai risolta. Comunque, fatto sta che tra alcuni dei presenti si è accesa una discussione. Spunta anche una pistola, due di loro scappano a bordo di una Seat, inseguiti da una seconda auto.

L’inseguimento dura qualche minuto, alla fine la seconda auto si affianca alla Seat e vengono esplosi un paio di colpi. Alcuni testimoni danno l’allarme. E sul posto arrivano anche i sanitari del 118. Le condizioni del trentenne, colpito al torace, sono disperate e il decesso viene constatato dai sanitari prima ancora che l’ambulanza arrivi in ospedale. Soltanto lievi ferite, invece, per l’amico, ricoverato all’ospedale Cto di Torino con un proiettile nel polso sinistro. Il suo racconto servirà a far luce su una tragedia al momento senza ragione.


Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.