Camorra, ad Acerra l’omicidio del boss Mariniello

Ucciso ad Acerra Vincenzo Mariniello, boss dell'omonimo clan camorristico, in un agguato teso nel cortile della sua abitazione.

Rilievi della Scientifica
Un 55enne della provincia di Salerno ha pugnalato al cuore ieri, verso le 18.40, la ex 37enne, riducendola in fin di vita

Omicidio ad Acerra, nel napoletano. A finire sotto i colpi d’arma da fuoco è stato Vincenzo Mariniello, 46 anni. Un agguato, in via Pietro Nenni, che ha freddato l’uomo ritenuto di essere a capo del clan camorristico Mariniello, attivo nella zona di Acerra. Il 46enne, che aveva diversi precedenti penali anche per associazione di tipo mafioso, è stato ucciso mentre si trovava in auto nel cortile della sua abitazione. Sull’agguato sono in corso indagini da parte dei carabinieri.

L’omicidio di Mariniello è avvenuto a poche ore di distanza dall’agguato di ieri sera a Mugnano, dove un 63enne è stato ucciso in strada. In questo caso, l’uomo, che lavorava come venditore ambulante al mercato ittico e aveva piccoli precedenti lontani nel tempo, è stato avvicinato da un uomo che gli ha esploso contro un colpo di pistola.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.