Feltri sulla Shoah a La Zanzara: “Sono decenni che gli ebrei rompono”

Vittorio Feltri è intervenuto al programma radiofonico di Radio24 La Zanzara. "Gli ebrei sono decenni che rompono con la Shoah" ha detto.

Vittorio Feltri
Vittorio Feltri a La Zanzara: "Gli ebrei sono decenni che rompono con la Shoah"

Non è di certo la prima volta che Vittorio Feltri esprime giudizi discutibili, e non si è smentito nemmeno questa volta. “E Madonna, sono decenni che rompono i coglioni con la Shoah, ma basta. Per l’amor di Dio. Non se ne può più”. Così il direttore di Libero si è riferito agli ebrei durante il programma La Zanzara di Radio 24, durante un confronto con il conduttore David Parenzo.

L’intervento

Feltri aveva iniziato il collegamento con una coppa di champagne: Parenzo non ha perso tempo, e ne ha approfittato per lanciare al direttore di Libero una provocazione. “Ma ti pare che uno dice che i meridionali sono pigri e poi alle otto di sera si mette a bere champagne?”. Così Vittorio Feltri ha raccolto il guanto della sfida e ha replicato: “Ho lavorato da stamattina alle 10 fino alle 20, dov’è il problema? Non sarò libero di andare a mangiarmi un boccone e bere un po’ di champagne? Alla faccia di Parenzo”.

E ha proseguito apostrofando Parenzo: “Ma che te frega, perché voi ebrei non bevete lo champagne?”. E ancora, “Bevetelo sto champagne, così sareste un po’ più allegri e non mi rompereste i coglioni con la Shoah. E Madonna, sono decenni che rompono i coglioni con la Shoah, ma basta. Per l’amor di Dio. Non se ne può più”.

Le battute su Silvio Berlusconi

Ma a finire nel mirino di Feltri anche Silvio Berlusconi, su cui non ha risparmiato battute taglienti. Berlusconi aveva definito “fuori di testa” gli italiani che non lo votano. E proprio su questo lo attacca Feltri. “Qualcuno invece dice che gli italiani erano rincoglioniti quando votavano lui. Berlusconi con tutti gli anni di governo non ha fatto un cazzo, poveraccio. Lui era anche pieno di buona volontà, voleva fare la rivoluzione liberale e poi l’ha affidata ad un socialista, cioè a Tremonti. Come affidare l’Avis a Dracula”. 

I precedenti

Ovviamente non si tratta che dell’ultima delle uscite del direttore di Libero, che in quanto a commenti poco politically correct non è secondo a nessuno. Solo qualche giorno fa, la prima pagina di Libero titolava “Calano fatturato e Pil, ma aumentano i gay”. 

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.